Pikkio Accessori di moda, stile e costume

div id="contBoxDue"

"Get the Flash Player" "to see this gallery."

DAGLI ANNI '80 AGLI ANNI '90

Gli anni '80 hanno vissuto una moda unica e per alcuni critici superficiali decisamente di cattivo gusto. In realtà, ha rappresentato un periodo storico di grande benessere economico dove la maggior parte dei brend internazionali hanno vissuto il loro maggior sviluppo. Per l'abbigliamento erano d' uso comune le tipiche giacche con spalline imbottite, i jeans Levis Strauss modello 501 con risvolto, le felpe Best Company e gli scalda muscoli indossati sopra i fuseaux per le donne, i piumini senza maniche Moncler con ai piedi le Timberland da paninaro. Gli accessori erano tutti assolutamente vistosi: collane a girocollo tubo gas o maglia metallica con importanti centrali, bracciali di metallo rigidi oppure tonnellate di braccialettini di gomma ai polsi stile Madonna, orecchini a clip esagerati ed eccentrici e cinture elasticizzate in vita. Di sera non poteva mancare la pochette, una borsetta piatta e rettangolare da portare a mano. Nei primi anni '90 si fa conoscere una nuova generazione di creatori giovani e d'avanguardia che costituiscono l' elemento di punta di un nuovo movimento: il decostruttivismo.

Gli abiti decostruttivisti sono in genere neri, e quanto alla taglia, possono essere oversize o striminziti, oppure sembrare indossati a rovescio, con orli diseguali, cuciture visibili e tagli. Durante gli anni '90 si verificano dei mutamenti rivoluzionari: diviene disponibile una gamma di stili assai più vasta di quanto sia mai accaduto in passato. La riviste non presentano più la tendenza dominante della prossima stagione, al contrario, mettono in risalto la varietà di temi, di forme e di materiali proposti. Vengono ripresi stili anni '60 e '70 ( minigonne, pantaloni a zampa d'elefante, abiti hippy, zeppe e vestiario punk), mentre si vanno manifestando una serie di altre tendenze, da quella gotica in tutte le sue forme o quella cyberpunk, alle mode ecologiche, agli stili etnici, al grunge, al recupero delle uniformi scolastiche e dei capi per lo sport. Gli accessori seguono ovviamente le tendenze dell'abbigliamento, pertanto si riscontrano diversi stili eterogenei. fino alla prima metà si vedono ancora gioielli appariscenti, con predominanza dell'oro e grosse pietre colorate, si abbinano materiali sintetici quali plastiche o resine a materiali naturali come legno, vetro o corde di tessuto; per gli orologi, impazza la moda dello swach sia tra i giovani che tra gli uomini d'affari.

Nella seconda metà degli anni '90 l'accessorio vive un inversione di tendenza: le dimensioni si riducono fino a raggiungere uno stile minimal; l'oro giallo, viene sostituito dall'oro bianco, più adatto per i look puliti dettati dalla moda, anche perchè saranno gli abiti ad essere via via arricchiti da applicazioni di metallo come fibbie, bottoni e pendenti vari.