Pikkio Accessori di moda, stile e costume

div id="contBoxDue"

"Get the Flash Player" "to see this gallery."

(1900-1939) DALL'ART NOUVEAU ALL'ART DECÓ

Durante questi 50 anni si susseguirono due forme di arte e costume diverse: la prima definita Art Nouveau fu uno stile artistico diffuso in Europa e negli Stati Uniti,  tra il 1890 e il 1920. Il movimento, conosciuto anche come stile Liberty o Stile Floreale in Italia, Modern Style in Gran Bretagna o Arte Modernista in Spagna si ispirò alla libera creazione dell'artigiano. In gioielleria l'Art Nouveau introdusse nuovi materiali, come opali o pietre semipreziose non nascondendo l'aperto interesse per l'arte giapponese.

Furono i gioiellieri di Parigi e Bruxelles che utilizzarono l'Art Nouveau in gioielleria. La forma femminile è stata molto celebrata, rappresentata come morbidezza di curve, linee sinuose e colori. La rappresentazione del volto femminile con lunghi capelli lungo la schiena è prevalsa durante tutto il periodo dell'Art Nouveau.

Anche i motivi naturali hanno prevalso, tra cui le farfalle, libellule, serpenti, papaveri, orchidee, iris e gigli. Il  Libero fluire delle linee asimmetriche è stato molto importante e ha sottolineato l'innovazione di questo periodo A partire, invece, dagli anni venti si affermò l'Art Deco, uno stile lineare e geometrico, elegante e curato che durò fino al 1935.

La semplice raffinatezza che lo caratterizzava si riflesse anche nella scelta dei materiali: si cominciarono a impiegare metalli resistenti e leggeri quali il platino, l'iridio e il palladio, adatti soprattutto alle incastonature delle gemme. Le forme armoniche e morbide dell'art noveau sono sostituite con le forme geometriche legate al cubismo. Negli anni successivi non esiste più un susseguirsi di stili ma un alternarsi di mode che offrono il gioiello chiamato "bianco" perché realizzato in platino oppure in oro bianco con diamanti.